www.ginnasticaverona.org   -   sito del Prof. Roberto Girelli, istruttore di ginnastica e trampolino, insegnante di educazione fisica


Home Ginnastica Artistica Maschile Trampolino Elastico Video Scuola Primaria e Secondaria Links Contatti

Giochi sportivi

 

I giochi sportivi costituiscono la parte più consistente del programma svolto durante il terzo, quarto e quinto anno di scuola Primaria: qui c’è da fare un grosso lavoro per trasmettere il profondo significato di “squadra” e di tutto ciò che essa comporta: bisogna vincere il naturale egoismo di questa età e trasformarlo per quanto possibile in rispetto degli altri, soprattutto se più bisognosi di incoraggiamenti.

È giusto cercare di vincere lealmente e imparando ad accettare con serenità sia la vittoria che la  sconfitta; si deve imparare ad apprezzare la prestazione sportiva della squadra e dei singoli, rilevandone impegno e progressi anche quando non sono bastati a conseguire il successo nella  competizione.

Fra le attività di gioco-sport che ho praticato alcune si sono dimostrate molto adattate (o adattabili) al contesto scolastico, perché sono in grado di proporre situazioni sempre diverse che stimolano la capacità degli alunni di trovare risposte adeguate alla situazione. Ecco quelle che per me sono state finora le più significative:

 
 

Base-ball

Palla-tennis
Pallacanestro
 
 
Pallamano
Badminton
Rugby educativo
 

Ho perciò adottato per loro delle regole facilitanti (ad esempio: non li si può eliminare, oppure non si può rubar loro la palla, o ancora obbligo di far loro almeno un passaggio all’inizio dell’azione, ecc.) che mi hanno permesso di coinvolgerli maggiormente e di ottenere un'apprezzabile integrazione.

Per qualche allievo un passaggio o un tiro sbagliato diventa un piccolo incubo, perché provoca (ingiustamente!) le critiche di alcuni compagni di squadra o causa un'ingiustificata sfiducia nelle proprie capacità. Per risolvere la questione ho deciso che durante l'apprendimento dei giochi sportivi  l'insegnante può concedere a certi alunni la possibilità di ripetere il colpo fallito: questa strategia ha saputo trasformare bambini timorosi in giocatori di buon livello in un tempo veramente breve!

Un problema che mi sono spesso trovato ad affrontare è quello della gestione di alunni con disabilità motorie: è lampante come in una situazione in cui il gioco è collettivo le loro difficoltà influiscano considerevolmente sul godimento della lezione.

             www.ginnasticaverona.org   -   sito del Prof. Roberto Girelli, istruttore di ginnastica e trampolino, insegnante di educazione fisica


Home Ginnastica Artistica Maschile Trampolino Elastico Video Scuola Primaria e Secondaria Links Contatti